<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=366101480444551&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Gli Eventi di ExpoNetwork

Una iniziativa di

Ricevi le notifiche sugli eventi:

14-giu-2018 15.37.00 | by Enrico Gallorini | 0 Comments

Cebit si rinnova, si rinventa e si riposiziona da fiera a festival

cebit4

Il Nuovo format del CEBIT la grande fiera dell’innovazione e del Digital di Hannover, è stato per mesi uno degli argomenti più discussi tra gli addetti ai lavori dell’industria delle fiere a livello mondiale.

Poter partecipare come Ospiti, ed avere l’opportunità di parlare con chi in Deutsche Messe ha preso in mano questo progetto di riposizionamento, è stato un elemento molto utile ed importante per capire le numerose ed innovative chiavi di lettura del nuovo CEBIT.

La fiera di Hannover è la più grande al mondo, con circa 400.000 metri quadrati espositivi, eredità (e fardello), dell'EXPO del 2000.

Una struttura del genere è per sua natura molto complessa, e organizzare una fiera rivolta al B2B digital and innovation non è certo una cosa banale.

Dopo un lento ma costante declino, sia di Espositori che di visitatori, il board di Deutsche Messe ha deciso di ‘ripensare’ tutto... ed il risultato è decisamente interessante.

Ascoltando il racconto di Andreas Gruchow (past president Ufi), si può capire quale sia stata la sfida, e come una struttura molto articolata e poco flessibile, sia tornata a ripensare i fondamentali...

In primo luogo la domanda fondamentale che CEBIT di è posta è stata:

‘Perché esistiamo?’

Una domanda quasi filosofica che la fiera si è posta nel 2015, ma che ha permesso di entrare in profondità nella dinamica stessa del ruolo di CEBIT nel panorama mondiale, ed in 3 anni ha completamente modificato il DNA dell’evento.

cebit1Analizzati in profondità i motivi per i quali visitatori ed Espositori partecipassero alla manifestazione, l’organizzatore ha ripensato tutto ponendo al centro l’esperienza fieristica, con un vero e proprio progetto di ‘festivalizzazione’ della fiera.

Diventare una ‘visitor’ attraction per il mondo dell’innovazione europea, portando non solo il mondo più sofisticato del B2B, base storica della manifestazione, ma aumentando significativamente la presenza delle nuove generazioni e soprattutto rendendo la fiera un momento ‘memorabile’ ed immancabile durante l’anno per ogni appassionato di tecnologica.

cebit3Per fare questo sono ripartiti dai fondamentali, costruendo una ‘nuova storia da raccontare’ all’intera industria, e con un lavoro incredibile sono riusciti non solo a tenere tutti i grandi player del settore (da Vodafone a IBM, passando per Oracle e SAP), ma anche di portare i nuovi e più reticenti Espositori come Facebook, Ocolus, ZoHo, ecc

Una operazione pazzesca, che poi si è concretizzata in un ‘dentro e fuori’ dei padiglioni, utilizzando al massimo la struttura interna dei padiglioni, ripensando anche il layout), e gli ampi spazi esterni sono diventati dei veri e propri spazi ‘festival’, dove tra gare di Droni, mega schermi con gli E-sport, palchi dove si esibivano importanti gruppi musicali, e le più varie giostre (tra cui geniale IBM ti porta nel cloud!!).

 

La fiera ha due orari, dalle 10.00 alle 17.30 B2B e poi dalle 20.00 alle 23.30 B2C.

 

Un mix incredibile di incontri con opinion leader di fama mondiale.

Attesi oltre 250.000 visitatori, e confermati oltre 2.800 espositori.

 

Anche la città ha sostenuto pesantemente l’iniziativa, non solo con la logistica pensata per andare in fiera, ma anche con un insieme di attività ed esperienze nel centro di Hannover che pongono tale progetto come un kaleidoscopico mix tra musei, installazioni, musica, tendenze che sicuramente saranno studiati da tanti altri organizzatori....

Tra le grandi rivoluzioni, anche le date... da un puro B2B posizionato a marzo, ad un ‘estivo’ giugno, puntando a portare tutta l’area attorno ad Hannover, a godere della fiera come ritrovo pre-ferie...

Diciamo che il clima non ha aiutato molto... ma si sa... non si può avere tutto.... 

IMG_2099IMG_2122IMG_2121IMG_2092

Enrico Gallorini

Written by Enrico Gallorini

Enrico Gallorini è esperto conoscitore del settore fieristico. CEO di GRS Ricerca e Strategia (www.grsnet.it), si occupa di business intelligence e customer insights. Laureato in Economia e Commercio Estero, ha una seconda laurea in Marketing con Specializzazione in Comunicazione Aziendale presso Ca’ Foscari Venezia. Ha conseguito un Global Executive MBA presso l’Università SDA Bocconi, ed un Leadership Course in Strategic Marketing Management presso l'Università Harvard Business School.